2019-12-10

Il cartone aumenta il fatturato!

L’influenza che i prodotti esercitano sul compratore dipende, non da ultimo, dal materiale di imballaggio. Lo dimostra uno studio condotto dalla Justus Liebig University di Giessen per conto della German Carton Industry Association (FFI) e di Pro Carton. Lo studio è attualmente disponibile nella versione originale in lingua tedesca e nella traduzione in lingua inglese. Pro Carton ha affrontato l’argomento con la dott.ssa Melanie Bowen, responsabile scientifica dello studio.

Pro Carton: Qual è stato il punto di partenza dello studio?

Dott.ssa Melanie Bowen: “Il fatturato dei prodotti biologici continua ad aumentare a livello di rivendita e a livello complessivo. Cresce anche il numero di prodotti venduti e di marchi specializzati in alimenti biologici, che giustamente vogliono trasmettere al consumatore l’idea di sostenibilità e di sensibilità alle tematiche ambientali.

Tuttavia, sono ancora molti gli alimenti e i prodotti ancora confezionati con la plastica. Abbiamo cercato di scoprire il motivo e ci siamo chiesti se gli imballaggi in cartone sostenibili esercitano di fatto un’influenza positiva sulla percezione dei prodotti da parte dei consumatori”.

Come avete progettato lo studio?

“Abbiamo impostato lo studio sulla base di nove categorie di prodotti, che abbiamo selezionato in consultazione con FFI e Pro Carton. Per ciascuna categoria, abbiamo generato quattro immagini che ritraggono il prodotto confezionato con il cartone e con la plastica e presentato come di qualità biologica e di qualità tradizionale.

Ai partecipanti allo studio abbiamo quindi mostrato un’immagine di prodotto da una categoria, per esempio biscotti biologici nella confezione in cartone, e abbiamo chiesto di rispondere ad alcune domande sul prodotto e sulla confezione.”

Quali sono stati i principali risultati dello studio?

“I risultati principali concludono che la confezione e il materiale di confezionamento influiscono sulla percezione del prodotto. I consumatori – in questo caso i partecipanti al nostro studio – tendono sempre a percepire la confezione in cartone come migliore in termini di qualità, sostenibilità e valutazione complessiva del prodotto.

Ma c’è di più: i partecipanti percepiscono come migliore anche il prodotto stesso. I prodotti biologici confezionati con il cartone vengono sempre percepiti come migliori, più sostenibili e di qualità superiore. Ciò significa che la confezione in cartone esercita un’influenza positiva sulla percezione del prodotto.”

Quale conclusione ha tratto lei personalmente da questo studio?

“Sono rimasta molto sorpresa dai risultati dello studio. È possibile influenzare positivamente la percezione di un prodotto semplicemente confezionandolo in modo diverso. Ed è un dato di fatto che la confezione sostenibile migliora la qualità percepita del prodotto e, di conseguenza, la sua frequenza di acquisto.”

Steffen Schnizer, portavoce del Consiglio di Amministrazione FFI, ha così commentato i risultati dello studio: “Purtroppo il contributo comunicativo del packaging è ancora sottovalutato. Questo studio dimostra che il cartone migliora la percezione dei prodotti biologici. Una strategia di ‘prodotto sostenibile’ viene maggiormente accettata dai consumatori se si estende anche al packaging”.

Horst Bittermann, Presidente di Pro Carton, aggiunge: “Siamo convinti che a prevalere nel prossimo futuro sarà la stewardship del prodotto, ossia la gestione etica di ogni fase del ciclo di vita. Il packaging, in particolare, non dovrà lasciare segni sull’ambiente e dovrà pertanto essere biodegradabile.”

Per la versione inglese dello studio consultare questo link.




Pro Carton members, patrons, partners

Smurfit Kappa
Kotkamills
Pankaboard
Baden Board GmbH
Graphic Packaging International
WestRock
RenoDeMedici
Storaenso
WEIG-Karton
Metsä Board
Mayr-Melnhof Karton
Mel
Kartonsan
International Paper
Iggesund
Fiskeby
Billerudkorsnas
International Packaging Group
BOBST
Heidelberg
Sappi
ECMA