2020-07-27

Nuova vittoria per gli imballaggi a base di carta!

Un nuovo studio sulla percezione dei consumatori commissionato da Two Sides – iniziativa globale no profit che promuove gli attributi unici di sostenibilità e attrattività di stampa, carta e imballaggi in carta – conferma ancora una volta che il packaging a base di carta rappresenta per molti la soluzione più ecosostenibile in assoluto. Lo studio europeo, condotto online, ha coinvolto 5.900 consumatori residenti in Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Svezia e Regno Unito.

Rispetto a vetro, plastica e metallo, il packaging in carta/cartone si attesta ai vertici delle preferenze dei consumatori per 15 attributi principali, quali:

  • maggiore tutela ambientale – il 63% preferisce carta/cartone; il vetro si attesta al secondo posto con il 27% delle preferenze
  • facilità di riciclo – il 57% preferisce carta/cartone; il vetro è al secondo posto con il 28% delle preferenze
  • facilità di apertura/chiusura – Il 41% preferisce carta/cartone; anche in questo caso, il vetro è al secondo posto con il 31% delle preferenze.

Il packaging in carta/cartone viene inoltre considerato il più adatto a comunicare le informazioni sul prodotto, nonché il più semplice da conservare e il più sicuro da utilizzare.
I risultati dello studio indicano una crescente consapevolezza dei consumatori sull’impatto ambientale prodotto dagli imballaggi, soprattutto quelli monouso e non riciclabili. La maggior parte degli intervistati dichiara di adottare comportamenti mirati a ridurre l’utilizzo di imballaggi in plastica (70%) e ritiene che carta/cartone offrano le alternative più sostenibili. Inoltre, il 72% degli intervistati pensa che il compostaggio domestico sia un ulteriore vantaggio offerto da questi materiali.

Inoltre, i risultati dello studio indicano chiaramente che i consumatori esercitano una crescente pressione sul settore retail relativamente all’uso di packaging ecosostenibili. Il 48% degli intervistati dichiara di essere disposto a evitare i retailer che non adottano misure di riduzione degli imballaggi non riciclabili. Inoltre, il 58% degli intervistati concorda sull’introduzione di un’imposta finalizzata a scoraggiare l’impiego di materiali d’imballaggio non riciclabili.

Il rapporto completo è disponibile qui:


Pro Carton members, patrons, partners

Smurfit Kappa
Kotkamills
Pankaboard
Baden Board GmbH
Graphic Packaging International
WestRock
RenoDeMedici
Storaenso
WEIG-Karton
Metsä Board
Mayr-Melnhof Karton
Mel
Kartonsan
International Paper
Iggesund
Fiskeby
Billerudkorsnas
International Packaging Group
BOBST
Heidelberg
Sappi
ECMA