Perché i Cartoni?

 

In Europa, i cartoni provengono da foreste gestite in modo sostenibile. Più della metà di tutta l'energia usata nella produzione di cartoni è basata sulla biomassa. La carta e il cartone sono il materiale da packaging più riciclato nell'UE - 84,2% nel 2018 (Eurostat 2018).  I processi europei di produzione di cartoncino e cartone vengono continuamente migliorati. L'industria sta vedendo una riduzione delle emissioni di CO2 anno dopo anno.

Consumatori, proprietari di marchi e rivenditori hanno fiducia nel cartone pieghevole come materiale da imballaggio sicuro ed ecologico. I cartoni proteggono i prodotti durante il trasporto e hanno un eccellente appeal di vendita sullo scaffale. Noi scegliamo i cartoni!

Il ciclo di vita del cartone

I cartoni possono essere usati per imballare una vasta gamma di prodotti - da quelli alimentari come cereali, dolciumi congelati e refrigerati, prodotti da forno, tè, caffè e altri alimenti secchi - a quelli farmaceutici, cosmetici e molti altri prodotti.

L'industria del cartone e dei cartoni è orgogliosa delle proprietà uniche di sostenibilità dei prodotti basati sul cartone. I cartoni sono fatti da una risorsa rinnovabile, sono compostabili e facilmente riciclabili - le fibre che compongono il cartone possono essere riciclate più di 25 volte!

Pro Carton ha misurato i processi di produzione dell'industria europea del cartoncino e del cartone pieghevole per un certo numero di anni e ha visto un continuo miglioramento dell'impronta di carbonio del settore. Misuriamo le emissioni di CO2 per la produzione di cartoncino e cartone teso - le ultime informazioni dettagliate e le statistiche possono essere trovate qui.

Guardiamo l'intera catena del valore del cartone e dei cartoni - il ciclo di vita del cartone pieghevole.

Il cartoncino guida la circolarità nell packaging! 

Dalla foresta al cartone, al cartone pieghevole, al rivenditore, al consumatore e di nuovo al riciclaggio nella catena del valore del cartone. L'industria del cartone vive un'economia circolare.

Più ...