Bruxelles, 15 dicembre 2021

La Commissione europea ha rilasciato un pacchetto legislativo sulla decarbonizzazione del gas. Esso affronta la sfida di integrare i gas rinnovabili e a basso contenuto di carbonio nel mercato del gas esistente. Questa è una buona notizia per l'industria della carta e delle fibre forestali. Il nostro settore sta già investendo massicciamente per rendere più verde il suo approvvigionamento energetico ed è, con una quota di 62% della sua energia, il più grande produttore industriale e consumatore di energia rinnovabile in Europa.

Il pacchetto è quello di affrontare le barriere normative allo sviluppo di un mercato per i gas a basso contenuto di carbonio e rinnovabili, compresa la certificazione di nuovi gas a basso contenuto di carbonio. Biogas, biometano, metano sintetico e idrogeno sono tali alternative al gas naturale, il pacchetto offre un percorso per la sua progressiva eliminazione fino al 2050.

L'industria delle fibre forestali e della carta accoglie con favore i piani per facilitare l'accesso a tutti i gas rinnovabili e decarbonizzati a prezzi accessibili per affrontare le sue esigenze energetiche. A breve termine, il pacchetto sul gas dovrebbe evitare quello che viene spesso indicato come un fattore dell'attuale crisi energetica, il basso grado di circolazione del gas attraverso alcune frontiere europee, che deve essere facilitato. La creazione di un mercato del gas liquido e competitivo è fondamentale. A questo scopo, le tariffe per le interconnessioni transfrontaliere e l'abbassamento delle tariffe nei punti di iniezione devono essere eliminate.

Per tutti gli stabilimenti di carta, pasta di legno e riciclaggio, l'accesso alle reti di distribuzione esistenti dovrebbe essere facilitato dalla nuova legislazione. Questo sosterrà ulteriormente il nostro settore che vede enormi opportunità di decarbonizzazione per lo sviluppo nell'ambito del Green Deal dell'UE. In particolare, gli attori della bioeconomia come il settore delle fibre forestali e della carta hanno il potenziale per produrre biogas in loco per decarbonizzare la loro produzione di calore, l'uso di energia e per offrire soluzioni ad altri settori.

Citazione: "Per un'industria che offre prodotti rinnovabili e riciclati, è essenziale che l'energia che alimenta i nostri processi sia sempre più pulita. Questo ci permette di mantenere la promessa della bioeconomia. Le aziende del nostro settore hanno costantemente investito nell'efficienza energetica e nelle energie rinnovabili negli ultimi decenni, a livelli ineguagliati da altri settori manifatturieri in Europa. Agendo progressivamente come prosumer di energia rinnovabile, possiamo anche aiutare altri settori, come la mobilità, l'edilizia, e altre industrie e la società a decarbonizzarsi". Jori Ringman, direttore generale del Cepi