2020-12-16

Co-operazioni e collaborazioni

L’articolo “Il futuro lascia sperare”, pubblicato in questa newsletter, fa riferimento a “un’azione collettiva di portata globale senza precedenti¹”. Sono del parere che, mai come nel 2020, il settore forestale e l’industria della carta abbiano unito le proprie forze. Vi spiego perché citando alcuni esempi.

4evergreen

L’iniziativa 4evergreen è stata lanciata ufficialmente il 25 novembre 2020.  Si tratta di un’alleanza industriale che conta oggi 54 membri tra rivenditori, proprietari di foreste e aziende affiliate a Pro Carton.  La vision dell’alleanza consiste nel perfezionare la circolarità degli imballaggi a base di fibre per contribuire a una società climaticamente neutra e sostenibile.

I flussi di lavoro di cui si occupa attualmente sono quattro:

  • sviluppo di un protocollo standard e pubblicamente disponibile per i test di riciclabilità dell’UE
  • sviluppo di linee guida che diano consigli dettagliati sulla progettazione di imballaggi e materiali, con particolare attenzione alla facilità di raccolta, cernita e riciclaggio
  • creazione di linee guida per il conseguimento degli obiettivi prefissati per la raccolta e la cernita di tutti gli imballaggi a base di fibre in funzione delle possibilità di riciclaggio e della compatibilità dei diversi gradi dei materiali
  • sostegno alla ricerca scientifica per promuovere l’innovazione nel riciclaggio dei materiali e dei processi, le tecnologie emergenti per cernita e riciclaggio e altri aspetti legati all’utilizzo circolare delle fibre.

Pro Carton è un’associazione di categoria e, in quanto tale, non può aderire all’iniziativa 4evergreen. Tuttavia, io stesso faccio parte del Comitato di coordinamento dell’Associazione industriale che fornisce consulenza all’iniziativa su questioni specifiche della categoria e riceve regolari aggiornamenti dal direttore del programma 4Evergreen.

GreenSource

EPIS (Associazione Europea dell’industria della cellulosa e pasta legno) e Pro Carton hanno assunto il ruolo di leader nell’impegno intrapreso con Cepi per promuovere i vantaggi dei prodotti forestali presso politici e i legislatori dell’UE.  GreenSource è stata lanciata all’inizio di quest’anno e, nel mese di novembre, Pro Carton ha confermato la sua adesione all’iniziativa. In collaborazione con Cepi ed EPIS abbiamo già nominato una nuova agenzia di pubbliche relazioni con la quale inizieremo a lavorare nel mese di gennaio. L’agenzia è stata incaricata di produrre materiali adatti ai social media e mirati a educare il pubblico sui prodotti a base di fibre forestali e sull’industria della carta. Inoltre, l’agenzia si occuperà di posizionare la nostra industria tra gli attori principali per il conseguimento degli obiettivi dell’UE in materia di neutralità climatica.

CITPA

Sebbene CITPA² rappresenti principalmente un forum per le associazioni dei produttori di imballaggi cellulosici, Pro Carton ne fa attivamente parte come membro associato. CITPA segue i principali sviluppi legislativi dell’UE e interloquisce con la Commissione e i suoi partner su questioni che riguardano l’intera industria. Attualmente, CITPA si sta occupando delle seguenti politiche del Green Deal, considerate tutte prioritarie:

Legge dell’UE sul clima per la neutralità climatica entro il 2050                 

Strategia industriale dell’UE       

Nuovo piano d’azione per l’economia circolare  

Revisione della legislazione sui rifiuti (compresa la Direttiva sulla plastica monouso – SUPD)       

Strategia “farm to fork”               

Strategia in materia di sostanze chimiche per la sostenibilità

Inoltre, CITPA sta seguendo l’evoluzione politica del meccanismo di adeguamento delle frontiere in materia di carbonio (proprio a novembre, Cepi ha conferito su questo tema davanti alla Commissione), della nuova strategia forestale dell’UE  e delle catene di valore senza deforestazione.   CITPA si occupa inoltre di sicurezza dei prodotti (per esempio l’ordinanza tedesca sugli oli minerali) lavorando a fianco della task force della Joint Industry degli inchiostri per imballaggi (PIJITF).

Cepi, dal canto suo, adotta una prospettiva più ampia rappresentando l’intera industria cartaria e cooperando e coinvolgendo Pro Carton su questioni rilevanti.

La corrispondenza rilevante da CITPA e Cepi è disponibile sul sito web di Pro Carton.

Pef

Pro Carton insieme a CCB/FEFCO e CEPI-Eurokraft/Eurosac ha incaricato RISE di intraprendere uno studio per analizzare in che misura gli attuali metodi di compilazione degli inventari del ciclo di vita e dell’impronta del carbonio di ciascun settore aderiscono o si discostano dai requisiti per il calcolo dell’impronta ambientale (PEFCR) per i prodotti intermedi a base di carta.

La ragione dello studio è che noi, insieme alle altre associazioni partecipanti, compiliamo da molti anni un inventario del ciclo di vita gate-to-gate dei nostri materiali e soluzioni di packaging. Questi inventari del ciclo di vita vengono utilizzati per completare gli studi del ciclo di vita dei vari settori e vengono messi anche a disposizione degli operatori esterni per la conduzione di studi LCA (per esempio, attraverso l’integrazione nella banca dati Ecoinvent). Inoltre, i nostri inventari vengono utilizzati per calcolare l’impronta di carbonio per ciascun settore.

Tuttavia, la Commissione europea sta lavorando per sviluppare e introdurre un metodo comune per la quantificazione dell’impatto ambientale dei prodotti. Sembra sempre più probabile che l’approccio PEF (Product Environment Footprint) studiato dalla Commissione diventerà obbligatorio per le aziende che vogliono pubblicare affermazioni ambientali sui loro prodotti o materiali.

Lo studio, che sarà messo a disposizione dei membri nel mese di gennaio, mira a individuare eventuali lacune negli attuali metodi utilizzati nonché identificare i cambiamenti necessari alle future attività di raccolta dei dati e formulare proposte per garantire che i vantaggi dell’impronta di carbonio dell’industria del packaging a base di carta vengano pienamente riconosciuti.

E-vent

Ultimo, ma non per questo meno importante, è l’E-vent and Carton Awards del 2020, che rappresenta una chiara dimostrazione della stretta collaborazione tra ECMA e Pro Carton. L’obiettivo di queste due organizzazioni, che rappresentano gli interessi dei produttori di cartone e cartoncino, è di completarsi (non complimentarsi!) a vicenda per creare un effetto sinergico e rappresentare la nostra industria con una forza e una portata non conseguibili operando in modo distinto. Mi auguro che su questo punto concordino sia Mike Turner, Consigliere delegato dell’ECMA, sia i membri delle nostre associazioni!

 

Tony Hitchin, Direttore Generale, Pro Carton

¹altra espressione chiave di quest’anno insieme a “lockdown”!

²CITPA – Confederazione Europea dei Trasformatori di Carta e Cartone


Pro Carton members, patrons, partners

Kotkamills
Pankaboard
Baden Board GmbH
Graphic Packaging International
WestRock
RenoDeMedici
Storaenso
WEIG-Karton
Metsä Board
Mayr-Melnhof Karton
Mel
Kartonsan
International Paper
Iggesund
Fiskeby
Billerudkorsnas
International Packaging Group
BOBST
Heidelberg
Sappi
ECMA