Use this contact form if you have any suggestions or questions for us. You’re also welcome to sign-up for our Pro Carton news here. * contrassegna un campo obbligatorio
Sicurezza

Sicurezza

La sicurezza del consumatore

Quello della sicurezza sta diventando un tema sempre più importante nella filiera dell’industria cartaria. Le confezioni di cartone possono essere create in tanti modi, incorporando in esse tutta una serie di sistemi di sicurezza che si basano su tecnologie più o meno nascoste. Una confezione, ad esempio, può contenere un dispositivo antimanomissione, una protezione che impedisce ai bambini di aprirla o altre modalità di garantire un qualche tipo di sicurezza attraverso dei meccanismi di codifica (tagging), design costruttivo creativo e tecnologie che usano vari metodi di stampa e di erogazione dell’inchiostro. La gran varietà di questi sistemi aiuta anche a ridurre le perdite permettendo a proprietari di marchi e retailer di stare più tranquilli. Anche il sempre più diffuso problema della contraffazione dei prodotti può essere in parte risolto grazie alle tecnologie oggi a disposizione dei produttori di carta e cartone, un altro fattore che contribuisce ad aumentare ulteriormente la fiducia dei consumatori nei prodotti che acquistano.

 

Protezione

Le confezioni di cartone, nello specifico, costituiscono una percentuale molto piccola del prezzo che il consumatore paga al punto di acquisto: meno del 5% per la maggior parte dei prodotti e, per alcuni, come i farmaci, meno dello 0,1%. Ma i prezzi scenderebbero se non ci fosse imballo? No, anzi: aumenterebbero! Senza i vantaggi del moderno packaging, i supermercati non potrebbero gestire, conservare in magazzino ed esporre la gamma di prodotti che offre attualmente e il costo del trasporto e del magazzinaggio, insieme a quelli della movimentazione nel punto vendita, inevitabilmente salirebbe. L’impatto ambientale del packaging dovuto alla sua produzione ed al suo utilizzo, insieme alle conseguenze del suo smaltimento finale, sono fattori che vanno considerati in rapporto ai benefici che danno nel prevenire lo spreco di risorse più costose, e soprattutto di cibo.

 

Sicurezza contro la contraffazione

La contraffazione danneggia sia la reputazione dei marchi che i consumatori dei prodotti contraffatti. Le confezioni di cartone permettono di utilizzare tecnologie visibili, invisibili e di monitoraggio (track and trace) che aiutano nella tutela dei marchi. Un esempio di protezione visibile è l’ologramma goffrato in uno strato di laccatura, che può mostrare apertamente un sistema di sicurezza insieme alla decorazione. Un substrato con un identificativo integrale colorato può invece conferire una protezione “nascosta”. I dispositivi per la sicurezza possono anche essere inseriti nel cartone stesso, rendendolo così molto difficile da imitare mediante la stampa. Su una confezione di cartone si può anche utilizzare un sistema RFID stampato per l’autenticazione ed un sistema di tracciabilità del prodotto di tipo “track-and-trace”. L’elemento elettronico viene prodotto con inchiostri conduttivi e può essere integrato nella struttura della confezione.

 

La confezione in cartone: una soluzione di packaging sicura fatta con un materiale sostenibile

La salute e la sicurezza del consumatore costituiscono la priorità assoluta per le industrie del cartone e del cartoncino. Si pone la massima cura nell’evitare la migrazione di sostanze non desiderate, come gli idrocarburi minerali, dalla confezione all’alimento. Anche se i recenti timori relativi alla presenza di idrocarburi minerali non sono stati confermati chiaramente dalla ricerca, l’industria si è comunque messa alla ricerca di soluzioni per ovviare al problema.

Dal punto di vista del substrato del cartoncino sono possibili varie soluzioni a seconda di quale sistema di confezionamento viene utilizzato e dopo un’attenta valutazione dei rischi; queste soluzioni si basano sia sulla fibra primaria che sui vari materiali riciclati, con e senza barriere funzionali.

Sono state emesse linee guida sulle buone prassi di produzione per i produttori di confezioni in cartone. Esiste anche un documento di orientamento¹ che fornisce consigli pratici a chi stampa sul cartone e a chi lo converte, toccando tutto il processo produttivo del cartone al fine di prevenire i rischi per la salute o alterazioni inaccettabili dei cibi causate dalla migrazione di sostanze.

 

Misure contro lo spreco alimentare

Gli imballaggi, compresi quelli in cartone, sono fondamentali per la protezione delle risorse contenute nelle merci prodotte. Si tratta di un’affermazione particolarmente importante soprattutto per l’industria alimentare, dove il tema dello spreco alimentare e delle risorse sta diventando una priorità.

Gli imballaggi in cartone aggiungono valore al prodotto perché sono responsabili del maggiore risparmio di risorse complessivo che si ottiene riducendo lo spreco alimentare. Proteggendo gli alimenti e riducendo la quantità di cibo scartato, la confezione in cartone contribuisce ad un consumo più sostenibile e fa bene alla società, aiutandoci a realizzare uno stile di vita moderno basato sulla praticità e la convenienza.

In Europa, il 62% delle confezioni di cartone pieghevoli prodotte sono utilizzate per confezionare prodotti alimentari.

 

Packaging in cartoncino prodotto da una risorsa rinnovabile e sostenibile

La risorsa originaria dell’industria del cartone è il bosco, naturale e rinnovabile. Le foreste europee usate dall’industria della carta e del cartone sono sostenibili. Ogni anno le nuove foreste cresciute superano la quantità di quelle abbattute per un’area che equivale a 1,5 milioni di campi da calcio. Dal 1950 al 2000 il volume delle foreste europee è raddoppiato.

Gli imballaggi in carta e cartone sono facili da raccogliere e riciclare. Nella produzione di cartone riciclato è possibile recuperare la stessa fibra fino a 5 volte, con l’immissione di fibra fresca da prodotti in fibra vergine che forniscono una materia prima preziosa per i prodotti riciclati. La produzione di imballaggi contenenti materiale riciclato non sarebbe possibile senza le fibre vergini ed è solo con la contemporanea presenza sul mercato di fibra primaria e secondaria che è possibile mantenere un ciclo della fibra economico ed ecologico al tempo stesso.

I produttori di cartone cercano di migliorare continuamente i loro processi utilizzando meno legno ed energia e diventando, quindi, sempre più efficienti nel risparmiare risorse. Inoltre, lo sviluppo di materiali sempre più leggeri comporta nel complesso l’utilizzo di meno imballaggi, e meno sprechi.

 

¹ “European Guide to Good Manufacturing Practice for Cartonboard based Food Packaging“, European Carton Makers Association (ECMA)