2018-03-13

La parola al nuovo Presidente ECMA

Pro Carton ha intervistato il nuovo Presidente dell’ECMA per un articolo pubblicato sulla rivista Folding Carton Industry. È Jean-François Roche, Vice Presidente Vendite e Imballaggi per beni di consumo presso la Graphic Packaging International, un francese esuberante e armato di una chiara visione per guidare l’ECMA nel prossimo decennio. Di seguito riportiamo in sintesi il messaggio di Jean-François.

“L’ECMA è un’associazione che riunisce 500 aziende cartotecniche operanti nello Spazio Economico Europeo. In termini di volume, queste aziende rappresentano il 70% circa dell’intero mercato del cartone europeo e danno lavoro a circa 45.000 persone.

La nostra associazione valuta con grande ottimismo l’attuale stato di salute dell’industria europea del cartone e non nutre preoccupazioni nel breve termine. La crescente domanda di imballaggi sostenibili da parte dei consumatori sta consolidando la posizione dei produttori di cartone e, di conseguenza, accelerando lo sviluppo di packaging innovativi.

Al periodo di stabilità registrato nel 2015-2016 è seguita un’incoraggiante crescita del 2,5% circa nel 2017. Il 2018 non mostra segni di rallentamento, anzi preannuncia un’accelerazione continua. Sono infatti molti gli utenti finali interessati a passare al cartoncino per implementare iniziative di sostenibilità, soprattutto in settori quali cibi da asporto, prodotti freschi, cosmesi e salute.
Tuttavia, per cementare questo successo nel lungo termine e sfruttare al meglio l’attenzione che i media rivolgono al packaging come risorsa preziosa, i produttori devono collaborare con il governo e l’industria del riciclo al fine di educare i cittadini in materia di imballaggi sostenibili e promuovere investimenti per migliorare le infrastrutture destinate alla lavorazione dei rifiuti.

In generale, il packaging occupa oggi un posto di primo piano. Per questo è importante raccontare la storia della nostra industria in modo chiaro, intraprendendo varie iniziative. In particolare, dobbiamo garantire il nostro sostegno alla raccolta differenziata dei rifiuti, sensibilizzare i giovani sul valore del packaging e del cartoncino e stabilire linee guida per la progettazione e l’uso del cartone.

La sostenibilità non si esaurisce con la riciclabilità. Piuttosto che limitarsi a sostituire un materiale con un altro, occorre migliorare le infrastrutture per la rilavorazione dei rifiuti e impiegare i substrati adatti alle diverse applicazioni. Per garantire il successo delle iniziative di sostenibilità è inoltre essenziale promuovere una maggiore sensibilizzazione del pubblico e dei media.
La collaborazione tra produttori di materiali d’imballaggio, governo e industria del riciclo è un altro elemento chiave per incentivare la sostenibilità su tutto il territorio europeo e per comunicare unaninamente e con forza l’importanza di investire nelle infrastrutture.

Spero che il mio contributo principale all’ECMA sia di fare del cartoncino il materiale d’elezione in termini di packaging sostenibile e offrire ai consumatori una soluzione positiva, piuttosto che costringerli alla scelta del ‘male minore’. Intendo inoltre fare in modo che l’ECMA sia pronta a offrire il necessario sostegno a tutti i produttori di cartone e ad ascoltare la voce dei suoi membri indiretti a livello locale.”


Pro Carton members, patrons, partners

Barcelona Carton
Pankaboard
WestRock
RenoDeMedici
Storaenso
WEIG-Karton
Metsä Board
Mayr-Melnhof Karton
Mel
Kartonsan
International Paper
Iggesund
Fiskeby
Buchmann Karton
Billerudkorsnas
Kotkamills
International Packaging Group
BOBST
Heidelberg
Sappi
ECMA