2016-06-28

La confezione in cartone sostiene l’economia circolare

Al Parlamento Europeo si stanno discutendo alcune proposte per la gestione degli imballaggi e dei rifiuti da imballaggio nell’economia circolare. Pro Carton sta cogliendo l’occasione per trasmettere ai membri del Parlamento Europeo messaggi positivi sulla sostenibilità degli imballaggi di cartone.

Gli imballaggi in cartone si inseriscono molto bene nel concetto di “economia circolare”. Al tempo stesso, mentre si svolgono approfonditi dibattiti sugli aspetti tecnici della regolamentazione del packaging e dei relativi rifiuti, Pro Carton sta sottolineando i vantaggi e le opportunità che il materiale da imballaggio chiamato cartone presenta in termini di sostenibilità e compatibilità con il principio dell’economia circolare.

Gli imballaggi in cartone sono fatti con materiali a base biologica che costituiscono una risorsa rinnovabile

La rinnovabilità è uno stimolo naturale alla circolarità e l’uso di materiali da imballaggio rinnovabili e basati su sostanze organiche, come le confezioni in cartone, promuove il costituirsi di una vera e propria economia circolare.

La nuova fibra per il cartone in Europa deriva da legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile. Queste foreste non solo sono una risorsa rinnovabile, ma quelle di nuova formazione superano la quantità di legno raccolta in un’area corrispondente a circa 105 milioni di campi di calcio l’anno¹. La fibra di legno proveniente da foreste europee gestite in modo sostenibile è una fonte rinnovabile di materiali da imballaggio basati su sostanze organiche, che costituiscono un’alternativa ai prodotti di origine fossile.

Inoltre, è possibile promuovere il riciclaggio mediante la raccolta differenziata degli imballaggi cartacei

Gli imballaggi cartacei sono già quelli più riciclati in Europa¹, ma il settore persegue il miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali.

Al fine di ottimizzare le risorse e di trasformare i rifiuti in prodotti utili, gli imballaggi cartacei dovrebbero essere raccolti separatamente dagli altri materiali riciclabili e dal residuo per garantire un’alta qualità della materia prima secondaria. La Direttiva Quadro sui Rifiuti ha fissato degli obiettivi in tema di raccolta differenziata, che però sono stati interpretati in modi diversi nei vari Stati Membri dell’UE. Chiarire questo tema nella discussione sull’economia circolare sarà un’occasione per risparmiare meglio le nostre risorse.

Il packaging aiuta ad evitare gli sprechi alimentari e gioca un ruolo positivo nel proteggere preziose risorse in questo campo.

Nell’industria alimentare, il tema dello spreco e la riduzione al minimo delle risorse inutilizzate nella catena alimentare è una priorità. Il packaging, compreso quello in cartone, fa parte della soluzione. Gli imballaggi di cartone proteggono gli alimenti con effetti minimi sull’ambiente. Ad esempio, il progresso tecnologico nella produzione del cartone ha portato alla produzione di materiali più leggeri, capaci però di assicurare lo stesso livello di protezione all’alimento contenuto.

L’economia circolare mira al massimo risparmio di risorse attraverso l’utilizzo di prodotti “intelligenti” e sostenibili e l’industria degli imballaggi in cartone è all’avanguardia nel realizzare in pratica questi obiettivi. Il ciclo di vita degli imballaggi in cartone dimostra quanto il cartone sia al centro dell’economia circolare, perché è un’industria che ricicla utilizzando i “rifiuti” come risorsa ed anche usando nuova fibra proveniente da foreste gestite in modo sostenibile per mantenere il cerchio.

Per ulteriori informazioni:
Jennifer Buhaenko, Responsabile Sostenibilità e Affari Regolatori

¹Fonte: Confederazione europea dell’industria cartaria


Pro Carton members, patrons, partners

Barcelona Carton
Pankaboard
WestRock
RenoDeMedici
Storaenso
WEIG-Karton
Metsä Board
Mayr-Melnhof Karton
Mel
Kartonsan
International Paper
Iggesund
Fiskeby
Buchmann Karton
Billerudkorsnas
Kotkamills
International Packaging Group
BOBST
Heidelberg
Sappi
ECMA