Use this contact form if you have any suggestions or questions for us. You’re also welcome to sign-up for our Pro Carton news here. * contrassegna un campo obbligatorio
Nuove Tecnologie

La scatola di cartone nel settore farmaceutico

Le confezioni in cartone contribuiscono alla salute e alla sicurezza del consumatore nel mondo farmaceutico

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità uno su dieci dei farmaci acquistati su Internet è contraffatto. Nell’Unione Europea esistono leggi che sono state concepite proprio per affrontare questo problema.

La Direttiva europea sui Medicinali Falsificati prevede che si adottino due sistemi di sicurezza sulla confezione per combattere la contraffazione:

  • dei dispositivi per l’identificazione univoca di ogni scatola, come numeri di serie e codici;
  • dei dispositivi anti-manomissione.

Ormai da tempo uno degli aspetti che caratterizzano le confezioni in cartone del settore farmaceutico sono i dispositivi che permettono di verificare l’eventuale manomissione. Le scatole di cartone permettono di adottare tecniche di sicurezza all’avanguardia, come aperture perforate e involucri supplementari. Insieme al design creativo della scatola, la confezione in cartone è la soluzione di packaging ideale per il rispetto di questa Direttiva.

Una nuova sfida è la necessità di introdurre dispositivi per l’identificazione univoca di ogni confezione che permettano la serializzazione, l’uso di sistemi “track-and-trace” (di tracciabilità e rintracciabilità) e l’adozione di un processo di verifica a livello europeo. Queste soluzioni vengono utilizzate soprattutto dai grossisti e dai farmacisti per controllare l’autenticità dei medicinali e identificare ogni singola confezione. Le confezioni in cartone offrono superfici lisce e piatte, ad esempio per la stampa digitale variabile, e il cartone è un substrato eccellente per questo esigente sistema di stampa.

pharma-carton

Lo “smart carton”: la confezione in cartone intelligente

Il settore dell’igiene e della sicurezza del consumatore pone delle sfide notevoli all’industria del packaging, che deve trovare soluzioni che aiutino il consumatore non solo ad evitare i farmaci contraffatti, ma anche ad essere certo che i medicinali e gli alimenti che consuma siano sicuri.

Ecco alcuni esempi di aspetti “intelligenti” utilizzati sulle confezioni in cartone del settore farmaceutico:

  • confezioni contenenti un microchip, un’antenna o dei circuiti elettronici e stampate con inchiostri conduttivi che registrano l’ora e la data in cui viene tolta una pillola dalla scatola ed emettono un segnale acustico quando è ora di prelevare la pillola successiva;
  • confezioni che aiutano i pazienti a segnalare gli effetti collaterali mediante dei tasti incorporati nella scatola stessa; quando si conclude una terapia, si possono scaricare informazioni che poi il paziente stesso oppure il personale sanitario o il produttore del farmaco possono analizzare.

I codici QR sulle confezioni in cartone dei farmaci sono multifunzionali:

I pazienti possono accedere direttamente al sito web del produttore del farmaco per verificare l’autenticità del marchio e ottenere ulteriori informazioni. I codici QR sono particolarmente utili sulle scatole più piccole dove permettono di ottenere ulteriori informazioni sul prodotto come il dosaggio corretto e note sugli aspetti relativi alla sicurezza.

L’uso dei codici QR sulle scatole di cartone è molto efficiente in quanto permette al produttore del farmaco di tenere aggiornati con maggior precisione i dati nel tempo, in quanto il codice QR non ha bisogno di essere ristampato ogni volta che viene aggiornato il sito web.

Per giovani e meno giovani

Le confezioni in cartone sono adatte per gli anziani, che sono il segmento della popolazione che con maggiore probabilità utilizzerà regolarmente dei medicinali, grazie alle aperture e chiusure facilitate e alle superfici lisce e piatte che permettono una stampa chiara e di facile lettura delle informazioni essenziali. All’altro estremo delle confezioni di facile utilizzo per gli anziani ci sono le confezioni in cartone sicure per i bambini, che possono essere dotate di svariati dispositivi che impediscono ai più piccoli di aprire la scatola del farmaco. Tra questi citiamo i meccanismi a scorrimento o i blister.