Use this contact form if you have any suggestions or questions for us. You’re also welcome to sign-up for our Pro Carton news here. * contrassegna un campo obbligatorio
Imballaggi in cartone/FAQ sull'ambiente

L'impronta ecologica

Che cosa sono le emissioni di anidride carbonica fossile?

I combustibili fossili, come il petrolio e il gas naturale, si sono formati milioni di anni fa con la decomposizione degli organismi morti e contengono un’elevata percentuale di carbonio.

Sono risorse non rinnovabili e, quando vengono bruciati per generare energia, producono anidride carbonica.

L’energia è necessaria per la produzione di cartone e di imballaggi in cartone. Se questa energia viene generata mediante combustibili fossili, come il carbone, il petrolio e il gas naturale, le emissioni prodotte con il loro utilizzo vengono chiamate emissioni di anidride carbonica fossile e così misurate.

 

Che cosa è l’impronta ecologica?

L’impronta ecologica di un prodotto o di un servizio è la misura delle emissioni di gas serra (compresa l’anidride carbonica) rilasciate durante il suo ciclo di vita.

Si tratta di una unità di misura che serve per valutare l’impatto di un determinato prodotto o servizio sul clima. Il termine si riferisce all’anidride carbonica, che è il gas serra più comune che contribuisce maggiormente al riscaldamento globale.

L’unità di misura è il kg di CO2. Quando si misura un altro gas serra, come il metano, lo si converte in CO2 – eq (equivalente).

Calcolare l’impronta ecologica può servire per capire in che modo i prodotti che utilizziamo influiscono sull’ambiente e sul cambiamento climatico. Lo scopo di misurazioni periodiche dell’impronta ecologica è quello di dimostrare che nel tempo si riesce a ridurre la quantità di emissioni associate al ciclo di vita.

 

Che cosa è l’impronta ecologica di un imballaggio in cartone?

Poiché ogni imballaggio in cartone viene prodotto secondo determinate specifiche affinché sia adatto ad un determinato scopo, ogni singolo imballaggio in cartone avrà la propria impronta ecologica, ossia una cifra che viene calcolata separatamente.

Per poter dare un’indicazione generica di quanti chilogrammi di biossido di carbonio vengono prodotti per ogni tonnellata di cartone convertito, Pro Carton ha calcolato l’impronta ecologica media di tutta la produzione europea di cartone.

L’impronta ecologica dell’industria calcolata da Pro Carton comprende gli imballaggi in cartone stampati e quelli costituiti sia da fibra primaria che da fibra riciclata.

L’impronta ecologica del settore calcolata da Pro Carton è la seguente: 885 chilogrammi di biossido di carbonio (ed equivalenti) prodotti per ciascuna tonnellata di cartone convertito.

Per maggiori informazioni, consultare la sezione sull’Impronta ecologica.

 

Che cos’è il carbonio biogenico?

L’assorbimento e l’immagazzinamento del carbonio che avviene in tutti i prodotti fatti con materiali provenienti dalle foreste possono essere misurati in carbonio biogenico.

La materia prima del cartone è la fibra di legno, che è la risorsa rinnovabile della foresta gestita in modo sostenibile. Crescendo, gli alberi assorbono e immagazzinano carbonio e quando la fibra di legno viene lavorata per produrre imballaggi in cartone, questo carbonio resta al loro interno. Quando l’imballaggio in cartone viene riciclato, il carbonio resta bloccato ancora più a lungo.

L’industria del cartone ritiene che usare gli imballaggi in cartone aiuti a tenere lontano il carbonio dall’atmosfera. Al fine di dimostrare quanto sostenuto, è stato commissionato uno studio per stabilire un legame positivo tra le foreste dalle quali derivano gli imballaggi in cartone e l’imballaggio stesso.

Per maggiori dettagli, consultare la sezione sull’Impronta ecologica.