Use this contact form if you have any suggestions or questions for us. You’re also welcome to sign-up for our Pro Carton news here. * contrassegna un campo obbligatorio
Imballaggi in cartone/FAQ sull'ambiente

Dati sul ciclo di vita

Come si fa un’analisi del ciclo di vita?

Innanzitutto occorre definire il “ciclo di vita” di un prodotto o processo e identificarne con precisione i confini.

Si può trattare di un’analisi “cradle-to-grave”, ossia dell’intero processo dall’inizio alla fine, partendo dall’estrazione o dall’acquisto delle risorse fondamentali per terminare con lo smaltimento alla fine della vita utile del prodotto.

Ma si può anche analizzare solo una fase o un processo della vita di un prodotto. Ad esempio:

l’analisi di Pro Carton dell’impronta ecologica fossile di una tonnellata media di cartone prodotto e convertito è del tipo “cradle-to-gate”, del ciclo completo. Essa inizia dalla foresta e finisce all’uscita della macchina di conversione del cartone.

Una volta definiti i confini, si esegue una verifica di tutto ciò che li supera o che li attraversa e che serve per la lavorazione del prodotto, ossia l’input: ad es. le materie prime, l’energia, i prodotti chimici, l’acqua che servono per la sua esecuzione. Poi si verifica tutto ciò che esce dal ciclo, l’output, ossia il prodotto e tutti i sotto-prodotti che vengono generati dalla lavorazione. Poi si valuta l’impatto ambientale del prodotto e di tutti i sotto-prodotti generati in termini di emissioni nell’aria, nell’acqua o sotto forma di rifiuto solido.

Molti degli aspetti misurabili sono già soggetti a controlli ambientali obbligatori nella produzione del cartone e delle scatole pieghevoli.

 

Che cosa è una “EPD”?

La EPD (Environmental Product Declaration) è la Dichiarazione ambientale di prodotto, ossia un documento che descrive l’impatto ambientale del prodotto secondo modalità concordate.

Le EPD forniscono informazioni basate sulle analisi LCA (del ciclo di vita) ed altre informazioni sugli aspetti ambientali dei prodotti, aiutando così acquirenti e utenti nel comparare i prodotti.

Le dichiarazioni ambientali sono fondamentalmente rese nell’ambito della comunicazione B2B (business-to-business) e mirano a stimolare la domanda e l’offerta di quei prodotti che creano meno stress sull’ambiente.

Le EPD possono essere rese per tutti i tipi di prodotti e servizi nell’ambito di categorie di prodotto ben definite. Nell’ambito della propria categoria, ogni prodotto è comparabile perché le informazioni date nell’EPD sono state raccolte e calcolate in conformità a regole accettate ed armonizzate a livello internazionale. Queste regole si chiamano regole per categorie di prodotto (PCR).

 

Che cosa sono i dati sul ciclo di vita?

I dati sul ciclo di vita misurano i fattori ambientali.

La quantità di risorse, il modo in cui vengono usate nella produzione di un prodotto e i materiali residui generati durante la lavorazione e alla fine della vita di un prodotto sono tutti fattori che si possono misurare mediante una analisi del ciclo di vita.

Un elenco di questi fattori si chiama Inventario del ciclo di vita (LCI, Life Cycle Inventory).

Un’analisi del ciclo di vita (LCA) è una verifica delle risorse usate da un prodotto o processo e una valutazione dell’impatto che esso ha sull’ambiente.